Situazione al 23 settembre 2009

Piccoli pomodori neri

Piccoli pomodori neri

Pomodori: i neri sono forse, anche loro, alla fine della parabola: ce ne sono ancora un paio che vorrebbero crescere ma chissà se riusciranno.

Pomodori tondi in maturazione

Pomodori tondi in maturazione

Godono di salute un po’ migliore i pomodori tondi, che hanno ancora voglia di maturare.

La robusta cicoria

La robusta cicoria

La cicoria continua a crescere indisturbata e indifferente agli accidenti atmosferici. Ho capito che il prossimo anno ne dovrò seminare di meno, perchè non ne mangiamo abbastanza e quella che non raccolgo cresce troppo; e quando cresce troppo la devo tagliare e buttar via perchè diventa troppo dura. E poi il riquadro in cui la cicoria abita è troppo ampio, ed è difficile raggiungere le piantine in centro per raccoglierle senza schiacciare quelle periferiche. Insegnamento per il futuro: riquadri più ridotti.

Il prezzemolo

Il prezzemolo

Il prezzemolo finalmente cresce, ed è sufficiente, al momento, per un buon bagnèt.

I cavolfiori da rincalzare

I cavolfiori da rincalzare

Per quanto riguarda i cavolfiori sia mammina che Carla mi hanno detto che vanno rincalzati. Approfondirò ed eseguirò.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 Responses to Situazione al 23 settembre 2009

  1. emanuela ha detto:

    Ma davvero quelle zucche derivano dalle trombette????? Non l’avrei mai detto.
    Bello questo blog bravo!

  2. paolomoretto ha detto:

    Grazie!

  3. laure ha detto:

    Ciao Paolo,
    anch’io sono alle prese con il “mio” orto botanico, domenica scorsa ho provveduto a vangare il terreno, girando e rigirando le zolle di terra inseserndoci anche un po’ di cenere come concime, mentre la prossima domenica 25 aprile comincerò a prepare le “tombe” per poi seminarci sopra il 1° di maggio in fase di luna calante. Tu come ti comporti con le semine? Guardi la luna o vai a caso? Ho visto che con la semina, dalle foto, vai un po’ a “sparpaglio”, ma complimenti cmq per aver accettato la sfida di tuo padre. Fai sapere per la Luna. Grazie e salut

    • Paolo Moretto ha detto:

      Ciao Laure,
      come hai ben immaginato non seguo criteri “scientifici” per le semine, anche perchè ho davvero poco tempo e ci lavoro quando posso. Ma mi pare di aver capito che anche tu ci puoi dedicare solo le domeniche, vero? Non mi sono mai preoccupato delle lune… e forse se lo avessi fatto avrei ottenuto risultati migliori.
      Il tuo orto dov’è? E che cosa intendi per “tombe”?
      Grazie del tuo commento
      Paolo

  4. laure ha detto:

    Ciao Paolo,
    per “tombe” intendo la delimitazione del terreno adibito ad orto, nel dialetto locale “la pròsa”, pronto per semina di: insalata, prezzemolo, pomodori, basilico etc … al compimento dell’opera sembrano veramente le tombe dei cimiteri, tutte belle ordinate una vicina all’altra , con una bella carta argentata riciclata dall’uovo di Pasqua, antico metodo dissuasore ,per i passeri dispettosi.
    Cmq l’arte dell’orto l’ho eridata dalla mia nonna paterna “walser” e dal mio babbo “antico gardiniere” (anch’io sono antica) e trovo che la passione per l’orto sia veramente una valvola di sfogo, che ti permette di poter raccogliere anche qualche frutto, con grande soddisfazione personale.
    Ad esempio, oggi ho raccolto nel “Ronchetto” un bellissimo mazzo di tulipani tutti colorati e non immagini la soddisfazione che ho provato nel sistemarli in un bel vaso di vetro, nel soggiorno di casa mia……sono cose da nulla, ma si può gioire anche per la straordinarietà della semplicità.
    Ti auguro un buon week-end nell’orto del tuo babbo, tempo permettendo.
    Salut! laure

  5. laure ha detto:

    Ciao Paolo,
    ho visto che hai piantumato tre ciliegi, molto bene!!!anch’io nel ronchetto ho un ciliegio dolce che fruttifica duroni ed un ciliegio acido che produce amarene. Sono antiche piante della nonna walser ed effettivamente la ciliegia è un frutto antico molto gustoso soprattutto antiossidante. Pare che 20/30 ciliegie al giorno siano provvidenziali per la salute tanto da considerarle vere e proprie”aspirine naturali” . Ti stai allargando come un ‘azienda agricola eh!!!!! cmq non ho blog – troppo complicato – sono solo curiosa cosicchè guardo il tuo, molto interessante.
    Buon tutto anche a te.
    Salut da Le Jardin de Laure

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...