Author Archives: Paolo Moretto

Il mio pergolato

Lo scorso anno, in occasione dei lavori di ristrutturazione della casa, avevo fatto piantare quattro robusti pali per costruire un bel pergolato. Ora sono alla fase due. Ho finalmente tirato fuori dalla confezione il compressore acquistato mesi fa, e mi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Lamponi

Quest’anno non ho ripiantato i lamponi, ma una piantina è sopravvissuta; e cerca di mettersi in mostra.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ci lavoro poco, ma…

…ma qualche risultato si vede ugualmente. Quest’anno, per ragioni assolutamente pragmatiche, ho fatto una scelta minimalista: pomodori, quattro piante di zucchini, un po’ di basilico e insalata. Complice la pioggia di questi giorni ecco che la natura mi premia. Ecco … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Barbecue

Sembra un controsenso… da coltivatore, quindi implicitamente vegetariano, a costruttore di un quasi monumentale barbecue, e perciò incline a consumare carne in quantità. Ma non si tratta di una contraddizione. Tanto per iniziare il barbecue serve non solo per le … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Che cosa coltiverò quest’anno?

Quest’anno ho compiuto 50 anni. Quest’anno sono stato operato e mi hanno tolto un cancro dall’intestino. Quest’anno la crisi mondiale finirà… o no? Quest’anno si cambia. Quest’anno sono più grande, più equilibrato, più sereno; quest’anno vivo meglio, vivo di più, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Basta con le coltivazioni

L’esperienza dell’orto, quest’anno, è stata più frustrante che appagante: erbacce, problemi di irrigazione, poco tempo, altri gravi problemi. E altri orti da coltivare, meno terricoli ma più intimi. Quindi ho deciso di utilizzare questo spazio anche per altre colture.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Mai nessuna donna

Svegliarmi e, prima ancora di pensare, desiderarti. Prima ancora di aprire gli occhi ricordare il tuo viso, le tue labbra, la tua pelle, il tuo odore, e cercare i segni di te. Arrivi di nascosto, in silenzio, come il profumo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento